Biogas fatto in casa: sfruttare i rifiuti per produrre energia

Da una startup israeliana arrivano una valida soluzione alle problematiche ambientali legate allo smaltimento dei rifiuti e un suggerimento a tutti coloro che sono costantemente rivolti alla ricerca dell’autosufficienza energetica.

Homebiogas è la compostiera che trasforma i rifiuti organici prodotti nelle nostre case in carburante biologico e in fertilizzante naturale. Vediamo come funziona e i vantaggi che derivano dal suo utilizzo.

compostiera HomeBiogas

Biogas fatto in casa: Homebiogas

La compostiera domestica Homebiogas, lanciata da poco tempo sul mercato, promette di rallentare il surriscaldamento globale e di dare un taglio netto ai costi sostenuti per la produzione di energia. Al suo interno possono essere inseriti rifiuti alimentari di qualsiasi tipo e le deiezioni degli animali, fino al completo riempimento della macchina.

Una delle componenti essenziali di questo strumento è un digestore, incaricato di disgregare il materiale inserito e di produrre il biogas e il fertilizzante per l’orto o il giardino. A completare il tutto, sono presenti una copertura ottimizzata per la cattura del calore, un filtro e un meccanismo di pressurizzazione e distribuzione del bio-carburante.

metano aria

I vantaggi del biogas fatto in casa

Produrre biogas in casa propria porta numerosi vantaggi, primo tra tutti quello economico. Le compostiere da giardino partono da prezzi di poco superiori ai 900 dollari (circa 850 euro) e non necessitano di scavi o di strutture di sostegno.

La spesa sostenuta inizialmente viene ampiamente recuperata in poco tempo, grazie  al risparmio derivato dallo sfruttamento dell’energia auto-prodotta. Lo smaltimento autonomo dei propri rifiuti, inoltre, contribuisce a diminuire la mole di materia organica destinata alla discarica, fatto che contribuisce al rallentamento dell’incremento del surriscaldamento del nostro pianeta.




Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/natur814/public_html/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi